Perché l’agopuntura ha un effetto benefico sul corpo umano?

La sua origine è antica e proviene dalla Cina ed è una medicina complementare alla terapia tradizionale che ha preso piede in occidente da molti anni. Moltissimi sono gli europei che si affidano a questa tecnica per superare alcune patologie.
Sfruttando dei punti specifici dell’organismo l’ago stimola il flusso dell’energia vitale, chiamato Chi, rilasciando endorfine, molecole che agiscono come antidolorifici naturali. Il paziente non avverte alcun dolore, anzi tra gli estimatori si riscuotono solo pareri contrari, di pace e rilassamento.   Vediamo quali con la dottoressa Cristina Ruffato del Centro Medico San Gaetano di Thiene.

- Dottoressa, quali sono i campi di applicazione di questa antica tradizione cinese?

- I campi di applicazioni sono molteplici; l’Agopuntura può corrispondere alla nostra tradizionale Medicina interna. Le principali indicazioni sono dunque: la terapia del dolore di qualsiasi origine, le patologie osteoarticolari, respiratorie, ginecologiche, dermatologiche, neurologiche e disturbi come l’ansia, la depressione e l’insonnia.

- Che cosa rispondiamo a chi crede nell’effetto placebo dell’agopuntura?

- L’effetto placebo si verifica in modo più o meno consistente in tutte le terapie, compresa quella farmacologica. Anche l’Agopuntura non ne è esente, ma sono oramai numerosi gli studi internazionali supportati dalle neuroimmagini che confermano la reale attivazione cerebrale dovuta all’infissione degli aghi nei punti dell’Agopuntura.

- Può essere un buon metodo per smettere di fumare?

- Questo dato è sicuramente confermato per il fumatore medio,  presupponendo una reale motivazione a smettere. Nel campo della disassuefazione dalle dipendenze,  l’efficacia dell’Agopuntura è riscontrata anche nell’abuso alimentare, di alcool e psicofarmaci.

- Ci sono degli effetti collaterali o l’agopuntura è adatto a tutte le età e situazioni?

- L’Agopuntura è adatta a tutte le età, compresa l’infanzia, e anche nelle condizioni di disabilità fisica. Questa medicina non presenta effetti collaterali; una particolare attenzione va posta solo nella somministrazione di fitoterapici della Medicina Tradizionale Cinese.

- Dopo quante sedute si riscontrano gli effetti positivi?

- Il numero di sedute può variare a seconda della gravità e della cronicità della patologia, ma in generale i primi benefici si possono avere già dopo alcuni trattamenti, per giungere alla massima efficacia al termine del ciclo che, normalmente,  non supera le 12-15 sedute. Conta molto,  inoltre,  la reattività del singolo paziente e la specifica tecnica di Agopuntura adottata dal medico.